UNIC e ICEC siglano una partnership strategica con WWF

UNIC - Concerie Italiane e ICEC - Istituto di Certificazione della Qualità per l'Industria Conciaria annunciano una partnership strategica con WWF - World Wildlife Fund

UNIC Concerie Italiane, ICEC – istituto di certificazione della qualità per il settore conciario e WWF – World Wildlife Fund sono felici di annunciare che uniscono le forze per collaborare a una serie di iniziative volte a valorizzare le attività ESG dei propri membri. L’obiettivo è consolidare e rafforzare la posizione dell’industria conciaria italiana come leader di sostenibilità del settore, e allo stesso tempo promuovere un contributo sostanziale all’area pelle mondiale.

La partnership mira a promuovere il miglioramento continuo delle pratiche di sostenibilità dell’industria conciaria italiana in modo aperto, collaborativo, basato su dati tecnici e scientifici. I temi oggetto dall’accordo sono la deforestazione, la tracciabilità delle materie prime, la protezione dell’ambiente e la gestione dell’acqua.

Le concerie italiane hanno sempre considerato la sostenibilità come un elemento chiave nello sviluppo del settore e, grazie all’occupazione di una posizione privilegiata nel mercato globale della pelle, sono ben posizionate per aumentare la creazione di filiere di pelle più etiche, in particolare attraverso la valorizzazione delle garanzie socio-ambientali sull’origine delle materie prime.

La partnership ruoterà attorno alla promozione di soluzioni per supportare le aziende nell’adozione di sistemi solidi e processi per costruire, implementare e dimostrare i progressi sugli impegni.

La partnership aiuterà anche le aziende a sviluppare in maniera più efficace un dialogo aperto con gli stakeholder di filiera, il mondo accademico e le associazioni non governative, le istituzioni pubbliche e quelle finanziarie, i media e la pubblica opinione.

“L’industria italiana della pelle è perfettamente posizionata per continuare a contribuire alla sostenibilità globale, soprattutto quando si tratta di criteri di approvvigionamento di pelli bovine, allontanando la deforestazione tropicale dalle catene di approvvigionamento. Le aziende conciarie italiane rappresentano una leva fondamentale per trasformare il settore bovino nelle aree geografiche minacciate e il WWF ritiene che questa collaborazione con UNIC e ICEC sia un nuovo importante capitolo di questo viaggio”.Mauricio S. Bauer, WWF USA

“La sostenibilità è da sempre un tema centrale per il settore conciario italiano. Negli ultimi decenni le nostre aziende hanno raggiunto risultati notevoli e misurabili in tutti gli aspetti che compongono la sostenibilità della produzione delle pelli, comprese circolarità e aree sociali, ma siamo anche molto convinti che questo sia un processo di miglioramento
continuo. UNIC supporta attivamente le concerie italiane in queste sfide e la partnership con il WWF, una delle più importanti organizzazioni ambientaliste a livello mondiale. Sicuramente rafforzerà lo sviluppo di strategie, attività e strumenti che possono ulteriormente garantire il nostro alto livello di impegno su questi aspetti”. – Fabrizio Nuti, UNIC Concerie Italiane

“Siamo fortemente convinti che fare sistema e mettere insieme le diverse competenze e conoscenze sia fondamentale per attuare la sostenibilità a beneficio di tutto il pianeta. La partnership con il WWF è un ulteriore passo in questa direzione e testimonia che possiamo vincere questa sfida solo dialogando e collaborando insieme” – Paola Arosio, ICEC

Il WWF è una delle principali organizzazioni di conservazione del mondo, che lavora in quasi 100 Paesi da oltre mezzo secolo per aiutare le persone e la natura a prosperare. Con il supporto di oltre 5 milioni di membri in tutto il mondo, il WWF si impegna a fornire soluzioni basate sulla scienza per preservare la diversità e l’abbondanza della vita sulla Terra, fermare il degrado dell’ambiente e combattere la crisi climatica. Visita www.worldwildlife.org per saperne di più.

UNIC Concerie Italiane è una delle più importanti e organizzate associazioni nazionali dell’industria conciaria a livello mondiale. Costituita nel 1946, è membro di Confindustria, della Confederazione Europea dei Conciatori e dell’International Council of Tanners, oltre ad essere parte attiva in diversi organismi e piattaforme nazionali e internazionali che operano sui temi della sostenibilità, dell’innovazione e della standardizzazione. UNIC rappresenta un’industria composta da 1.200 aziende e 17.500 dipendenti, con un fatturato di circa 4/5 miliardi di euro all’anno (export: 76%). L’industria conciaria italiana è da tempo leader mondiale di riferimento per lo sviluppo tecnologico e qualitativo, l’impegno ambientale, sociale ed etico, la circolarità del processo e l’innovazione di stile/design nel settore della pelle.

ICEC è l’unico Istituto di certificazione in Europa e nel mondo specializzato nel settore pelle. Nasce nel 1994 e garantisce la massima competenza, grazie alla sua esperienza nel settore. ICEC è accreditata da ACCREDIA per rilasciare certificazioni di sistema di gestione della qualità (ISO 9001), sistema di gestione ambientale (ISO 14001), EMAS, sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (ISO 45001), pelle e prodotti in pelle (secondo norme UNI o specifiche del produttore) e denominazione di origine della pelle (EN 16484). ICEC rilascia e lavora su tutti i temi della sostenibilità e delle relative certificazioni nella filiera della pelle.

Mauricio S. Bauer, WWF USA

Fabrizio Nuti, UNIC Concerie Italiane

Paola Arosio, ICEC